sabato 22 Gennaio 2022

Affrontare i problemi di salute dei veterani più comuni

Servire nell’esercito, e specialmente in ruoli di combattimento, è quasi sinonimo di pericolo e ferita. Lesioni e problemi di salute ricorrenti possono diventare fatti della vita durante l’allenamento, il trasporto e certamente mentre prestano servizio in prima linea. Per molti veterani, i problemi di salute diventano qualcosa con cui sono costretti a convivere per il resto della loro vita e spesso fungono da ostacoli all’occupazione, all’alloggio, ai viaggi, alle relazioni e molto altro. Dal punto di vista del datore di lavoro, ci sono molti modi per aiutare ad accogliere i veterani che entrano nel posto di lavoro con problemi di salute psicologica e/o fisica.

Cure riabilitative

L’assistenza riabilitativa è spesso necessaria per i veterani con problemi sia mentali che fisici. I traumi fisici e psicologici sono comuni nei veterani, specialmente quelli che hanno prestato servizio in prima linea, ma lesioni e rischi per la salute possono essere presenti ovunque. La riabilitazione fisica, a seconda della lesione, si concentra sul fornire ai veterinari una migliore qualità della vita e una maggiore indipendenza. L’assistenza riabilitativa potrebbe essere focalizzata sull’aiutare i veterani a ritrovare la mobilità o imparare a vivere senza l’uso di un arto.

Questi programmi di riabilitazione non sono sempre interamente coperti dal governo dopo la dimissione, il che significa che c’è ampio spazio per i datori di lavoro per intensificare e fornire benefici volti a sovvenzionare il costo di tali cure. I datori di lavoro possono anche aiutare i veterani fornendo benefici ponte in attesa dell’attivazione di altri programmi di assistenza e benefici.

PTSD

Il Disturbo Post Traumatico da Stress, chiamato anche arcaicamente “shell shock”, è un sintomo dell’aver assistito o vissuto un evento traumatico. Il PTSD comprende una varietà di sintomi di durata e intensità variabili a seconda della persona e può manifestarsi come pensieri intrusivi, autoisolamento, pensieri e sentimenti negativi ricorrenti e risposta di allarme esagerata.

Il trattamento del disturbo da stress post-traumatico viene solitamente eseguito a livello terapeutico in un contesto clinico e/o combinato con supporto sociale e farmaci. I datori di lavoro dovrebbero prestare attenzione a queste esigenze dei propri dipendenti veterani e assicurarsi che le offerte di benefit riflettano questa condizione comune e potenzialmente debilitante.

amputazioni

La medicina moderna combinata con dispositivi di protezione avanzati consente ai soldati di sopravvivere a esplosioni e altre lesioni che avrebbero costato la vita nelle generazioni precedenti. Tuttavia, queste procedure spesso finiscono per lasciare ai veterani non solo problemi di mobilità, ma anche psicologici riguardanti l’immagine corporea e persino l’occupabilità.

In questo modo, i veterani accomodanti che hanno subito un intervento chirurgico di amputazione a causa di lesioni subite nella linea del dovere possono essere inclusi sotto l’ombrello dell’inclusione. Fare dell’inclusività una priorità quando si tratta di dipendenti veterani significa, quando e dove possibile, apportare modifiche alle infrastrutture, alla formazione e forse ai requisiti lavorativi per consentire ai veterani con amputazioni di lavorare.

Dolore cronico

Il dolore cronico è riportato dalla maggior parte dei veterani e la diagnosi e il trattamento sono essenziali per ristabilire il comfort e la qualità della vita. Chiunque abbia convissuto e dovuto affrontare il dolore cronico comprende come questi bisogni diventino fondamentali nella vita quotidiana, e in particolare come complicano la propria capacità di lavorare.

Le aziende che cercano di fornire sollievo ai propri dipendenti veterani devono considerare il ruolo centrale che il dolore può svolgere nella vita post-militare e apportare di conseguenza aggiunte e adeguamenti alla copertura dei benefici. Consentire flessibilità nell’assegnazione dei benefici può fare molto per aiutare i veterani a fare il miglior uso possibile delle assegnazioni disponibili.

Conclusione

I problemi di salute dei veterani, siano essi psicologici, fisici o una combinazione di entrambi, possono affliggere uomini e donne in servizio per il resto della loro vita. Molti soffrono in silenzio, mentre la sofferenza degli altri è più aperta. Quando i veterani tornano alla vita civile e si reintegrano nella forza lavoro civile, portano con sé una serie unica di problemi di salute e bisogni sanitari che le aziende devono comprendere ed essere pronte a rispondere.

Articoli correlati

- Advertisement -

Latest Articles