lunedì 24 Gennaio 2022

Notturni e Max Richter: la migliore musica per addormentarsi

“Uno degli altri punti di partenza con Sleep è stato molto diretto; quando i nostri figli erano piccoli, andavo a suonare uno spettacolo che sarebbe stato trasmesso in streaming o alla radio, e Yulia [Mahr, Richter’s wife] sentivo spesso lo spettacolo in qualche strano fuso orario, nel cuore della notte. Questo strato limite quando sei mezzo addormentato, abbiamo iniziato a pensarlo come uno spazio per far accadere la musica. Suonare Sleep dal vivo è una specie di sport estremo”, ha aggiunto. “Ho centinaia di pagine di musica per pianoforte, ed è una sfida fisica. Devo essere “jet lag” in modo che sia “mattina” quando vado avanti”.

Un altro talento contemporaneo che ha preso ispirazione da ore insonni è la compositrice/musicista Anna Meredith, nel suo meraviglioso lavoro del 2011 Four Tributes To 4am, basato su registrazioni notturne nella città di Derby. “Penso che leggerei questa statistica deprimente secondo cui più persone muoiono alle 4 del mattino che in qualsiasi altro momento”, riflette Meredith. “Ho sempre trovato le 4 del mattino un po’ un “tempo di nessuno”; le 3 del mattino sono come i bei tempi della sera prima e le 5 del mattino potrebbero essere un inizio anticipato, ma potresti non sapere dove si collocano le 4 del mattino in termini di ieri e giorno dopo.

“Ho avuto l’idea di fare questi mini-ritratti di come si sentono le diverse parti della città alle 4 del mattino. Mia sorella [film-maker Eleanor Meredith] e ho fatto una notte intera, girovagando per la superstrada con i nostri registratori – le case, i locali a fine serata, il parco, la superstrada con le macchine che passano, un centro commerciale fuori città che era completamente deserta a parte alcune guardie di sicurezza. Ricordo di aver rallentato deliberatamente il tempo per creare questa atmosfera pesante e ingombrante, prima del graduale risveglio nel movimento finale. Sei sveglio in questa “ora magica” in cui tutti gli altri dormono e sono più vulnerabili. Sembra che tu abbia attinto a un segreto.”

Quel senso di scoprire segreti e sovvertire codici è anche ciò che rende la musica notturna così potente; siamo insonni ma ipersensibili – e come nota anche Armstrong con i suoi Notturni, c’è la promessa di emergere attraverso l’oscurità, in una nuova luce.

Se desideri commentare questa storia o qualsiasi altra cosa che hai visto su BBC Culture, vai al nostro Facebook pagina o inviaci un messaggio su Twitter.

E se ti è piaciuta questa storia, iscriviti alla newsletter settimanale delle funzionalità di bbc.com, chiamato L’Elenco Essenziale. Una selezione selezionata di storie da BBC Future, Culture, Worklife and Travel, consegnate nella tua casella di posta ogni venerdì.

Articoli correlati

- Advertisement -

Latest Articles