martedì 19 Ottobre 2021

“L’invecchiamento è vivo e vegeto”: Triple J deriso per il tweet “insulto” | Triplo J

È sempre pericoloso prendere in giro l’età di qualcuno – doppiamente, forse, quando sei una stazione radiofonica dipendente da un pubblico di supporto.

Quindi, quando l’account Twitter di Triple J ha lanciato un tweet martedì con una crepa con i suoi critici più anziani, non sorprende che ci sia stato un contraccolpo.

Ciò che è stato sorprendente è stata la portata del sentimento che ha generato, con gli ascoltatori che hanno risposto su Twitter, così come i musicisti australiani.

“Ha fatto male? Quando sei invecchiato fuori dalla stazione radio giovanile”, ha twittato l’emittente nazionale giovanile.

ha fatto male? quando sei invecchiato fuori dalla stazione radio giovanile

— tripla j (@triplej) 31 agosto 2021

Era un riff sull’antica linea di pick-up, che è diventata un modello di scherzo virale sulla piattaforma. Ma mentre era rivolto al genere tanto diffamato degli ascoltatori più anziani che si lamentano del fatto che “Triple J era migliore” quando erano nel suo mercato di riferimento, il tweet è stato rapidamente preso in giro da alcuni che lo sentivano stonato, vecchio. e – per gli ascoltatori più anziani – offensivo.

Capisco cosa stavi cercando di fare con questo tweet, ma ciò non lo rende meno offensivo per una vasta sezione dei tuoi ascoltatori. Ascolto triple j da 33 anni ormai. Questo non mi impedirà di ascoltare. Ma ora saprò di non essere apprezzato come ascoltatore, quindi fa male

— Jane (@ozcushions) 1 settembre 2021

Il tweet non è andato bene nemmeno ad alcuni musicisti, in particolare a quelli che credono che la stazione abbia smesso di suonarli una volta che sono invecchiati.

Triple J è l’unica emittente nazionale giovanile in Australia ed essere inserita in una playlist – o meno – può creare o distruggere una giovane carriera.

“Come artista donna che ha smesso di essere suonata a rotazione quando ho compiuto 30 anni, mi sento finalmente vista”, ha scritto la cantautrice vittoriana Ainslie Wills.

In un articolo di opinione per l’Industry Observer, il caporedattore di Brag Media, Poppy Reid, ha scritto che il tweet indicava un problema più sistemico nel settore: le donne hanno maggiori probabilità di invecchiare prima degli uomini.

“Questa industria dice alle artiste di una certa età che non hanno più nulla da offrire ai giovani fan della musica, ma che una band tutta maschile che sta spingendo verso i 35 anni è degna di ambite indicazioni di carriera come Feature Album, un contratto discografico o un supporto slot con un artista globale”, ha scritto Reid. “Le donne devono ‘reinventare’ costantemente se stesse: il loro suono, la loro immagine, il loro messaggio. Uomini, non così tanto – e certamente non al ritmo che ci aspettiamo dalle donne”.

Il musicista di Sydney Jack Colwell ha detto che aveva solo 25 anni quando gli è stato detto che il suo successo della stazione comunitaria Don’t Cry Quelle lacrime era “troppo vecchio” per Triple J, e più adatto a Double J, la stazione gemella solo digitale destinata a un pubblico più anziano, che ha una portata di mercato significativamente inferiore.

“Sono grato per il supporto che ho avuto, ma l’età è viva e vegeta in quella stazione”, ha scritto.

“Gatekeeping e ageism sono reali in questo settore. Quando provi davvero a creare qualcosa di artistico e diverso, verrai escluso per i (poveri) gusti di qualcuno”.

Triple J è stato contattato per un commento, ma non lo aveva fatto prima della pubblicazione.

Consenti contenuti Instagram?

Questo articolo include contenuti forniti da Instagram. Chiediamo il tuo permesso prima che qualsiasi cosa venga caricata, poiché potrebbero utilizzare cookie e altre tecnologie. Per visualizzare questo contenuto, fai clic su “Consenti e continua”.

Non è la prima volta che Triple J viene preso di mira per la sua programmazione, che è informata da un mandato nazionale per colpire i giovani dai 18 ai 24 anni.

Le statistiche del pubblico, tuttavia, mostrano un ascoltatore leggermente più vecchio, con la parte del leone di età compresa tra i 25 e i 39 anni.

La stazione radio giovanile suona ancora musica per chitarra di cui sono la persona più giovane a cui frega un cazzo all’età di 30 anni. https://t.co/FYYewWxYI0

— Segretario generale Jack Simpson (@SnitchinOrwell) 31 agosto 2021

Negli ultimi tempi, l’emittente ha cercato di fare appello a una nuova generazione di ascoltatori. La fine del 2019 ha visto una riorganizzazione della sua formazione di presentatori, introducendo una selezione di conduttori più giovani per sostituire i sostenitori di lunga data in una mossa che è stata descritta come un “cambiamento generazionale” dalla stazione all’epoca.

Articoli correlati

- Advertisement -

Latest Articles