martedì 19 Ottobre 2021

Miele Vaniglia Pots de Crème

Le morbide note floreali del miele si mescolano al sensuale baccello di vaniglia in questa crema pasticcera da spettacolo che è incredibilmente facile da preparare.

Miele e vaniglia creano una combinazione perfetta in questi vasetti di crema perfettamente piccoli e adorabili. La consistenza morbida e setosa si ottiene cuocendo dolcemente a bagnomaria oa bagnomaria.

Seconda parte della mia ossessione per i fiori commestibili, questa volta con i fiori di camomilla. Sono più comunemente usati come tisane, ma i fiori freschi sono una deliziosa guarnizione commestibile per qualsiasi piatto, dolce o salato.

L’estate scorsa non sono riuscito a coltivare i miei fiori di camomilla e quest’anno i miei sforzi per trovare una pianta di partenza sono stati insufficienti. Ho riempito il mio giardino di altri commestibili, tra cui dianthus e calendula, ma mi ero rassegnato a un’esistenza senza camomilla.

Poi ho visto fiori di camomilla appena tagliati da Trader Joe’s e ne ho immediatamente messo un mazzo nel carrello (con evidente confusione di Taylor dato che non compro mai fiori freschi… perché, i gatti).

Era da un po’ di tempo che avevo in programma di rivisitare questi deliziosi vasetti di crema al miele, la ricetta che abbiamo originariamente sviluppato per un’azienda di miele anni fa, ma in realtà non l’ho mai pubblicata qui. Avevo un contenitore di favo di miele che avevo tenuto da parte anche per questo motivo, quindi sembrava che le stelle (e i fiori) si fossero finalmente allineati.

In realtà non sono riuscito a realizzare e girare la ricetta fino a due settimane dopo (incolpo i libri, che in qualche modo fanno scomparire tutto il mio fine settimana davanti ai miei occhi). Fortunatamente, i fiori di camomilla sono molto robusti. Li ho messi in un vaso d’acqua nel frigo del vino e sembravano ancora freschi e vivaci come il giorno in cui li ho comprati.

Abbinati a una piccola piramide di favo scintillante, gli allegri fiori sono la guarnizione perfetta per questo dessert da spettacolo.

Quello che amo di più di queste creme dolcificate naturalmente è il sapore delicato del miele che traspare dalla ricchezza del caseificio per un trattamento davvero unico. Normalmente in una crema pasticcera come questa, lo zucchero è solo per dolcezza, ma in questa ricetta il miele fornisce sia dolcezza che sapore, e un sapore delizioso.

Le creme sono anche aromatizzate con baccello di vaniglia, che funge da delizioso contrappunto al miele floreale. È come un ricco gelato alla vaniglia francese con un tocco di ape-autiful.

Un pot de crème (letteralmente: un vasetto di crema o un vasetto di crema pasticcera) è una crema pasticcera al forno in stile francese di uova, panna e zucchero. È tipicamente cotto in stampini individuali, creando una presentazione unica e impressionante.

Sia i pots de crème che la crème brûlée sono latte cotto e creme all’uovo, anche se i pots de crème hanno spesso una consistenza più sciolta. La principale differenza tra loro è, ovviamente, il topping di zucchero caramellato (o la sua mancanza). Inoltre, i pots de crème vengono serviti in stampini più profondi, rispetto agli stampini in stile crème brûlée meno profondi progettati per massimizzare il rapporto tra crema pasticcera e caramello.

Se la crème brûlée è la tua marmellata, questa ricetta può essere facilmente cotta in uno stampo più basso, in porcellana o in gres (regolare il tempo di cottura secondo necessità per tenere conto del piatto meno profondo) e brlé appena prima di servire per una crosta di zucchero caramellato sopra.

Che tipo di miele dovresti usare qui?

Questa ricetta funzionerà con qualsiasi tipo di miele. Il sapore del miele risplende davvero nella crema finale, quindi usa una varietà che ti piacerebbe mangiare direttamente dal barattolo a cucchiaiate (vai, incanala il tuo orsetto Pooh interiore). A volte trovo i mieli più scuri troppo forti, quasi medicinali, motivo per cui ho optato per qualcosa di più leggero.

Ho provato sia un miele di fiori di macadamia (da Trader Joe’s) sia un miele di fiori di fragola dalla nostra fattoria locale di bacche. Entrambi avevano un delizioso sottotono floreale, anche se alla fine ho sentito che il miele di fiori di macadamia aveva un sapore davvero unico, di nocciola e una consistenza vellutata che si abbinava magnificamente con la ricca crema e il baccello di vaniglia.

Allo stesso modo, puoi anche usare lo sciroppo d’acero al posto del miele qui, che penso sarebbe un delizioso dessert dal sapore autunnale (la vaniglia d’acero non suona assolutamente divina?)

Per creme delicate come questa dove la consistenza è fondamentale, non vuoi cuocerla troppo calda o finirai con una consistenza gommosa o cagliata. Invece, cuocerlo delicatamente a bagnomaria (o bagnomaria) assicura una consistenza cremosa e omogenea.

Suggerimento per la cottura: posizionare un tovagliolo di carta umido o un canovaccio pulito sul fondo della teglia per evitare che gli stampini scivolino.

Un avvertimento, versare acqua calda in una teglia e trasferirla nel forno è un compito precario. A volte trovo che posizionare prima la teglia su una griglia del forno estesa, quindi versare l’acqua calda usando qualcosa come questo bollitore a collo d’oca, sia un’opzione molto più sicura che provare a trasferire una teglia piena di acqua calda nel forno senza versarla.

Ho usato questi stampini di vetro da 3,5 once resistenti al forno e questa ricetta ne ha riempiti 5, ma se hai stampini da 4 once leggermente più grandi, probabilmente te ne serviranno solo 4.

Se non sei sicuro delle dimensioni degli stampini o di quanti ne avrai bisogno, riempi un misurino per liquidi con 400 ml di acqua, quindi versalo nei pirottini allo stesso livello in cui riempiresti con la crema pasticcera (circa 3/4 pieni) .

Sebbene ritenessimo che questi piccoli stampini fossero la dimensione della porzione piccola perfetta, puoi facilmente ridimensionare questa ricetta secondo necessità per stampini più grandi o più porzioni. Tieni presente che gli stampini più grandi e/o più profondi richiederanno un tempo di cottura più lungo, mentre gli stampini in stile crème brûlée più bassi cuoceranno più rapidamente.

Miele Vaniglia Pots de Crème

Tempo di cucinare: 40 minuti

Tempo totale: 3 ore

Le morbide note floreali del miele si mescolano con il sensuale baccello di vaniglia in questa crema pasticcera da spettacolo. La consistenza morbida e setosa si ottiene cuocendo dolcemente a bagnomaria oa bagnomaria.

Ingredienti:

  • ¾ tazza (175 ml) di panna pesante
  • ½ tazza (120 ml) di latte intero
  • ¼ tazza (90 g) di miele dal sapore delicato
  • un pizzico di sale marino fino
  • 3 tuorli d’uovo grandi
  • ½ baccello di vaniglia, semi raschiati, (sostituire ½ cucchiaino di pasta di vaniglia o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)

Indicazioni:

  • Preriscaldare il forno a 300 gradi F. Mettere un tovagliolo di carta bagnato o un panno piatto sul fondo di una teglia (questo eviterà che gli stampini scivolino). Disporre sopra gli stampini adatti al forno, lasciando un pollice di spazio tra ciascuno di essi. In una casseruola o in un bollitore con beccuccio, portare a bollore circa 3 tazze d’acqua. Ne avrai bisogno in seguito per il bagnomaria.
  • Unire la panna, il latte, il miele e il sale in una casseruola media. Scaldare a fuoco medio-basso fino a quando il miele non si è sciolto e la miscela inizia a bollire.
  • In una ciotola, sbattere energicamente i tuorli per 30 secondi fino a quando non si alleggeriscono. Versare lentamente la panna calda, circa 1/4 di tazza alla volta, nei tuorli d’uovo, mescolando continuamente, fino a quando circa la metà della panna è stata incorporata e il composto è caldo al tatto. Sbattere con la panna e la vaniglia rimanenti.
  • Dividere la crema tra gli stampini preparati. Versare con cautela l’acqua calda nella padella attorno agli stampini, fino a quando l’acqua non arriva a metà dei lati. Metti con molta attenzione la teglia nel forno, facendo attenzione a non spruzzare acqua nelle creme (o te stesso, è molto calda!). Potresti anche trovare più facile posizionare prima la teglia su una griglia del forno estesa, quindi versare l’acqua nella teglia e rimettetela in forno.
  • Cuocere per circa 40-50 minuti (più o meno a seconda delle dimensioni/profondità dei pirottini) o fino a quando i bordi non sono ben saldi e i centri sono ancora leggermente tremolanti. Rimuovere con cautela la teglia dal forno. Lasciare raffreddare completamente a temperatura ambiente, quindi rimuovere gli stampini dalla teglia. Coprire leggermente con pellicola trasparente e raffreddare finché non si ferma, circa 2 o 3 ore. Servire freddo o a temperatura ambiente.
  • Hai fatto questa ricetta?

    Fateci sapere cosa ne pensate!
    Lascia un commento qui sotto o condividi una foto e taggami su Instagram con l’hashtag #loveandolio d’oliva.

    Potrebbero esserci link di affiliazione in questo post. Partecipiamo all’Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire un mezzo per guadagnare commissioni collegandoci ad Amazon.com e ai siti affiliati.

    Articoli correlati

    - Advertisement -

    Latest Articles