martedì 19 Ottobre 2021

Blackberry Lavanda Barrette di Limone | Amore e olio d’oliva

ricevi ricette fresche via e-mail:

Crostate e dolci, fruttate e floreali, queste barrette al limone e lavanda alla mora sono il regalo estivo perfetto per gli amanti dei limoni di tutto il mondo!

La classica barretta al limone si arricchisce di more estive mature e un pizzico di lavanda per un tocco floreale unico e uno splendido colore rosa.

Ho preso l’abitudine di scaricare i miei dolci avanzati sui miei compagni studenti durante la mia lezione settimanale di ceramica del mercoledì sera. Contrariamente a quanto si possa pensare, i dolci in eccesso sono un problema costante con cui devo fare i conti. Noi due difficilmente riusciamo a consumare tutto ciò che preparo (ricette che spesso richiedono più test prima dell’iterazione finale) e non è che io abbia un ufficio in cui portarli. Di solito sono i miei vicini che vengono accollati con la maggior parte dei miei avanzi (non che si lamentino o altro).

Ma ora che sono tornato al mio corso di ceramica dopo una pausa di un anno, si è rivelata l’occasione perfetta per scaricare le mie prove di ricette e raccogliere utili feedback, mentre allo stesso tempo diffondevo dolce felicità in tutto lo studio.

Quando ho sentito che il nostro insegnante era un grande fan dei dolci al limone, ho deciso di rivisitare le mie classiche barrette al limone Meyer e dare loro un nuovo tocco fruttato e floreale. E anche io, l’amante del limone poco brillante che sono (sceglierò il cioccolato al limone ogni giorno), ho dovuto ammettere che il risultato è dannatamente favoloso.

Per prima cosa ho aggiunto un sottile accenno di lavanda, parola chiave sottile (perché nessuno vuole una barretta al limone che sa di profumo della nonna). Temevo di aver sbagliato sul lato troppo sottile, ma sono stati accolti con recensioni entusiastiche.

Settimane dopo, ho preparato un altro lotto, utilizzando alcune more locali fresche che avevo acquistato la settimana prima e che doveva davvero essere utilizzata. Mentre il risultato è stato delizioso, è stato un po ‘di luce sulla mora e ne è uscito uno strano colore malva, in contrasto con il vivido viola che avevo immaginato. Ma sapevo che con un po’ più di more, queste avevano sicuramente del potenziale.

Mentre avevo le bozze di entrambe queste ricette salvate separatamente, alla fine ho pensato… perché non combinare le due? Perché mora E lavanda insieme sembravano un’ottima idea.

Avviso spoiler: sicuramente lo era.

Le more vengono tostate in forno fino a quando non vengono rilasciati i loro succhi. Mentre la fase di torrefazione non intensifica il colore e il sapore come fa con i mirtilli (è il mio trucco preferito per rendere il mirtillo ancora più simile al mirtillo), il calore extra aiuta a creare un sapore di mora più pronunciato e un colore saturo.

Questa ricetta funzionerebbe con altra frutta? Perché sì, penso che lo farebbe. I mirtilli in particolare, penso che produrrebbero uno splendido colore fucsia, e penso che anche i lamponi funzionerebbero abbastanza bene qui.

Il sapore della lavanda è molto delicato. Sto parlando abbastanza sottile che solo i palati più esigenti sarebbero in grado di identificare la sua presenza. Ma l’essenza è appena sufficiente per aggiungere una nota di imprevisto. Assaggerai qualcosa di speciale lì dentro, anche se non riesci a individuare esattamente di cosa si tratta.

Detto questo, se vuoi un sapore di lavanda leggermente più pronunciato, puoi infondere lo zucchero a velo anche con un po’ di lavanda, semplicemente schiacciarne un po’ con le dita, lasciarlo riposare per qualche ora (mentre le barrette si raffreddano), poi setacciare con un colino o uno spolverino di zucchero sopra le barrette cotte.

Allo stesso modo, la lavanda può anche essere omessa completamente qui, se preferisci.

Le barrette al limone escono dal forno sempre come la superficie della luna, con uno strato di schiuma schiumosa e crateri di bolle, effetto amplificato in questa particolare ricetta dal pizzico di lievito in polvere. Puoi rimuovere uno strato di schiuma dopo aver mescolato e prima di versarlo nella padella, ma questo farà solo così tanto. E davvero, è a questo che serve lo zucchero a velo, no?

Ho usato un prodotto speciale chiamato zucchero non fondente, che è molto simile allo zucchero a velo nel gusto e nell’aspetto, ma formulato in modo che non si dissolva nel nulla nel momento in cui tocca l’umidità. Anche lo zucchero a velo normale funziona qui (evita il biologico anche se non regge così bene come quello convenzionale). Ad ogni modo, ti consiglio di aspettare a spolverare le tue barrette fino a poco prima di servire per mantenere lo zucchero il più croccante e bianco possibile.

Per qualche ragione le barrette al limone sembrano più fantasiose quando vengono tagliate a triangoli. Non ho idea del perché, ma non sono così divertenti in noiosi quadrati o rettangoli.

Le barrette al limone hanno bisogno di almeno alcune ore per raffreddarsi e solidificarsi completamente prima di tagliarle (pazienza, cavalletta). Usa la carta da forno per sollevare l’intera lastra dalla padella e trasferirla su un tagliere. Usa un coltello da chef grande per fare le fette e passalo sotto l’acqua calda tra ogni taglio (coltello pulito = tagli puliti).

Quando si cuociono le barrette al limone, non utilizzare una teglia di alluminio non rivestita. Alcuni dicono di evitare del tutto la cottura in metallo per evitare che le tue barrette assuma un sapore metallico, ma trovo che l’uso di una teglia di metallo rivestita con una buona fodera di pergamena (il metodo 2 è il mio punto di riferimento) funziona bene per questa ricetta. E davvero, non puoi battere l’estetica di quegli angoli perfettamente squadrati.

Consiglio: Evita che la pergamena cada nei prodotti da forno utilizzando le clip metalliche dei barattoli Weck sui bordi della padella per mantenere la pergamena in posizione.

Se scegli di cuocere in vetro, consiglio comunque il rivestimento in pergamena in modo che le barrette possano essere sollevate dalla padella una volta raffreddate (il che rende più facile il taglio). Anche il tempo di cottura varierà, poiché il vetro trattiene il calore più del metallo, potresti voler ridurre la temperatura del forno di 25ºF per compensare.

Barrette di limone e lavanda di mora

Tempo di cucinare: 45 minuti

Tempo totale: 3 ore

La classica barretta al limone si arricchisce di more estive mature e un pizzico di lavanda per un tocco floreale unico e uno splendido colore rosa.

Ingredienti:

Per la crosta:

  • ½ tazza (113 g, 1 bastoncino) di burro non salato, a temperatura ambiente
  • ¼ tazza (50 g) di zucchero semolato
  • 1 tazza (125 g) di farina per tutti gli usi
  • 1 cucchiaio (10 g) di amido di mais
  • un pizzico di sale marino fino

Da riempire:

  • 8 once (227 g) di more
  • 2 cucchiai (25 g) di zucchero semolato
  • 2 cucchiaini di lavanda culinaria essiccata
  • 150 g di zucchero semolato
  • 2 cucchiai (16 g) di farina per tutti gli usi
  • 2 cucchiaini di scorza di limone grattugiata finemente (da 1 limone grande o 2 piccoli)
  • ⅛ cucchiaino di lievito per dolci
  • ¼ tazza di succo di limone fresco (da 2 limoni succosi)
  • ½ cucchiaino di pasta o estratto di baccello di vaniglia
  • 2 uova grandi, a temperatura ambiente
  • 1 tuorlo d’uovo grande, a temperatura ambiente
  • zucchero non fondente o a velo, per guarnire

Indicazioni:

  • Preriscaldare il forno a 400 gradi F. Foderare una piccola teglia con un foglio. Mescolare le more con lo zucchero e la lavanda in una teglia. Cuocere per circa 20 minuti, mescolando a metà cottura, fino a quando le bacche non si sfaldano e i loro succhi iniziano a gorgogliare. Lasciare raffreddare leggermente, quindi passare attraverso un colino a maglie fini per filtrare i solidi e i semi. Dovresti avere circa 1/3 di tazza di succo. Mettere da parte a raffreddare completamente.
  • Ridurre il forno a 350 gradi F. Imburrare leggermente una teglia da 8 pollici quadrati (non utilizzare alluminio non rivestito per questa ricetta); foderare fondo e lati con carta da forno e pergamena leggermente imburrata.
  • In una ciotola o nella ciotola di una planetaria dotata di attacco a foglia, sbattere insieme burro e zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungere la farina, l’amido di mais e il sale e mescolare fino a incorporarli. L’impasto risulterà friabile, ma dovrebbe compattarsi se lo stringi tra le dita. Versare nella teglia preparata e premere uniformemente sul fondo, infarinando leggermente le mani se necessario se inizia ad attaccarsi. Se lo si desidera, spennellare un sottile strato di albume sulla parte superiore della crosta (utilizzare l’albume avanzato dal tuorlo richiesto per il ripieno). La cottura con un leggero albume d’uovo aiuterà a evitare che la crosta diventi molliccia.
  • Cuocere per 20 minuti o fino a quando la parte superiore è opaca e gonfia e i bordi iniziano appena a dorarsi. Togliere dal forno.
  • Mentre la pasta frolla cuoce, in una ciotola, sbatti insieme lo zucchero, la farina, il lievito e la scorza di limone fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere le uova e il tuorlo e sbattere fino a incorporarli. Sbatti con succo di limone, vaniglia e 1/3 di tazza di succo di mora. Se lo si desidera, rimuovere lo strato superiore di schiuma.
  • Versare il composto di limone sulla pasta frolla calda, quindi rimettere in forno e cuocere per altri 20-22 minuti o fino a quando i bordi non si sono fissati e il centro è appena traballante. Togliere dal forno e mettere la teglia su una gratella per raffreddare completamente. Per affettare più facilmente, conservare in frigorifero almeno 2 ore o durante la notte, quindi estrarre le barrette dalla teglia usando la carta da forno come manici e tagliarle in 9 quadrati uniformi, quindi in diagonale a metà per formare triangoli.
  • Spolverare abbondantemente con zucchero a velo o non fondente appena prima di servire. Per un sapore leggermente più lavanda, mescola lo zucchero a velo con altra lavanda secca, schiacciandolo un po’ tra le dita per infondere lo zucchero con il sapore, quindi setacciare con un colino a maglia fine sopra le barrette.
  • Hai fatto questa ricetta?

    Fateci sapere cosa ne pensate!
    Lascia un commento qui sotto o condividi una foto e taggami su Instagram con l’hashtag #loveandolio d’oliva.

    Potrebbero esserci link di affiliazione in questo post. Partecipiamo all’Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire un mezzo per guadagnare commissioni collegandoci ad Amazon.com e ai siti affiliati.

    Articoli correlati

    - Advertisement -

    Latest Articles